20 gennaio 2012

A te che riempivi le nostre vite..

Quasi diciasette anni fa, nel giugno del 1995, durante la festa del paese, il santo patrono passò per il quartiere... e via con botti a non finire. Forse una mamma gatta per la paura lasciò cadere il suo cucciolo. Anzi, la sua cucciola. Un pastore tedesco, un gigante buono, la scovò e la porto nella nostra casa. E qui è stata allattata, svezzata, educata, cresciuta. E' diventata mamma, e poi nonna. E' diventata viziata e coccolata, ha preso le sue manie, come mangiare con le zampe come uno scoiattolo. Ha dormito per casa in 5 posti diversi, seguendo il giro che faceva il sole, come uno di quei fiori grandi che piacciono tanto a mia madre. Ha imparato a nascondersi per non farsi "giocare", ha imparato a capire quando avevamo bisogno di un po' delle sue fusa, ha dormito accanto a me quando qualcosa mi teneva sveglia, a stringerti più vicino quando mi sentivi piangere. Ha camminato sulle tavole della mia tesi, ha morsicato le mie matite, rotto le mie lenzuola. Qui, in questa casa, è diventata un'anziana, con gli occhi velati e il passo debole, con nuovi mille capricci.. la sveglia di notte per prenderti in braccio, la carne cruda una volta, cotta quell'altra.. ma sempre imboccata. Gli occhioni verdi, la testolina nera.. silenziosa, ti sei fatta amare senza smancerie. Sono cresciuta con te, e ho finito per assomigliarti. Almeno spero. Ciao piccola Tony, ciao amica mia.

7 commenti:

  1. Ho le lacrime agli occhi... Bellissima storia e bellissima micia!!
    Bacio
    Lara

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace che la tua tony ti abbia lasciata Cristina. Rimane un vuoto, lo so. E tanti ricordi. Io ho perso il mio piccolo Dream, dopo otto anni di amore incondizionato. Ogni tanto chiudo gli occhi e sento la sua testolina sotto la mia mano.
    Sono sempre con noi Cristina, finchè noi li amiamo anche solo ricordandoli.
    ti abbraccio forte,
    Rosa

    RispondiElimina
  3. Grazie, vi abbraccio forte. :*

    RispondiElimina
  4. Oh Cristina come mi spiace. ho le lacrime agli occhi, hai raccontato in un modo incredibile la vita della tua piccola·
    crescono con noi, vivono con noi e purtroppo partono per il lungo viaggio prima di noi.
    baci e abbracci
    eli

    RispondiElimina
  5. Que hermosa imagen, hace rato que no pasaba por tu blog, un beso de Nidia Ester...

    RispondiElimina
  6. Ciao.
    Ho una gatta, la regina di casa e vivo nella paura di perderla. 17 anni però sono una soddisfazione... una buona vita, direi. Quindi forza e coraggio. un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Cris... ti abbraccio forte, anche se ormai è passato tanto tempo.
    Ciami

    RispondiElimina

Ciao a tutte..i vostri commenti sono utilissimi e sempre piacevoli.Ho impostato la moderazione dei commenti con l'unico scopo di ricevere notifiche che mi avvisino dei commenti. Grazie!*kris*